• 30.03.2018
  • #note

9 consigli per migliorare le tecniche di storytelling dal vivo

Lo storytelling è l’arte di raccontare storie impiegata come strategia di comunicazione persuasiva. Se vuoi riuscire a padroneggiare questa tecnica devi allenarti e migliorare le tue capacità narrative. Esistono molti modi per raccontare una storia e oggi abbiamo deciso di condividere con te 9 consigli per fornire ai tuoi ascoltatori la migliore narrazione possibile, soprattutto quando devi raccontare una storia in un video o di fronte a un pubblico.


Devi raccontare una storia che ti piace

Quando racconti una storia che ti piace per te è molto più semplice e agli occhi di chi ti ascolta risulti più credibile. Scegliendo una storia che ti piace non farai alcuna difficoltà e il pubblico apprezzerà maggiormente il tuo racconto.


Il tempo speso a prepararti è sempre tempo speso bene

Prenditi tutto il tempo necessario per allenarti e per capire fino in fondo la storia che vuoi raccontare. Non tuffarti a capofitto: non puoi raccontare una storia che hai ascoltato superficialmente o che hai sentito una volta soltanto. Quando trovi una storia che ti piace ascoltala con attenzione, poi dividila in blocchi per favorire la memorizzazione e, infine, prova a raccontarla a tua volta. Potresti anche provare a registrare la tua voce mentre ti alleni a raccontare, riascoltando la registrazione insieme a qualcuno puoi far emergere i punti di forza e anche ciò che dovresti migliorare. Però non barare! Fai ascoltare la registrazione a chi non ha mai sentito la storia prima di quel momento.


Non esitare a tagliare le parti che rallentano il racconto

Gli storyteller alle prime armi non perdono mai l'occasione di raccontare tutti i dettagli delle loro storie, ma non è necessario. Il bravo storyteller non racconta tutto, ma espone i particolari che fanno funzionare la storia e che la rendono comprensibile e apprezzabile da chi la ascolta per la prima volta. La domanda che devi farti ogni volta è: “Ho davvero bisogno di raccontare anche questo dettaglio per far funzionare la narrazione? E’ davvero così indispensabile?” e, se la risposta è no, taglia!


Di fronte al tuo pubblico, cerca di adottare un tono di voce forte e sicuro

Gli elementi che vengono in tuo soccorso sono tanti. Se scegli una storia che ti piace, se conosci bene la storia e se ti sei preparato bene prima di affrontare il pubblico, avere un tono sicuro sarà una passeggiata. Scegli parole semplici, esprimiti in modo chiaro e rivolgi la voce direttamente verso il tuo pubblico.


Non dimenticare il ritmo

Se sei sicuro di te e se padroneggi bene la storia che stai raccontanto non avrai fretta di concludere il racconto. Parla lentamente in modo che la storia sia assorbita facilmente dalle persone che ti stanno ascoltando, ma non parlare troppo lentamente, non vorrai che le persone si addormentino! Vivacizza il ritmo.


Non passare il microfono

Quando ti troverai di fronte al tuo pubblico probabilmente ti capiterà di utilizzare un microfono, perché è il modo migliore per permettere a tutti i presenti di ascoltare le tue parole. L’oratore più esperto potrebbe concedersi il lusso di parlare senza microfono, ma solo di fronte a gruppi di 25 - al massimo 30 - persone. Se sei un principiante usa sempre il microfono, a meno che il tuo intervento non sia pensato per una tavola rotonda di poche persone.


Mantieni il contatto visivo con gli ascoltatori

E’ sicuramente una forma di rispetto, ma è anche un modo per avvicinarsi al pubblico. Se le persone si sentono coinvolte e considerate sarà più semplice per loro prestare attenzione a ciò che dici.


Non gesticolare troppo

“Sembravi così sicuro lassù, io invece non so mai dove mettere le mani”. Agli speaker più bravi capita spesso di sentire queste frasi, perché riescono ad avere un atteggiamento naturale e rilassato nonostante la moltitudine di persone all’ascolto. Quando ti alleni a raccontare la tua storia, allena anche i gesti e le movenze, potrebbe esserti utile.


Evita di concludere con “la morale della storia è…”

Le storie insegnano sempre qualcosa. Lascia che la storia parli al pubblico e che il pubblico possa imparare la lezione senza che sia tu a indicarla apertamente. Se invece vuoi a tutti costi spiegare la morale, prima di farlo chiedi al tuo pubblico cosa ne pensa e quali sensazioni ha percepito durante il tuo racconto, le risposte del pubblico potrebbero insegnarti molto, aprendo il tuo sguardo verso nuovi punti di vista.


Con questo articolo abbiamo condiviso 9 suggerimenti pubblicati da Storyteller.net e siamo sicuri che ti saranno utili per creare una buona narrazione.
Se sei un oratore esperto, puoi lavorare su questi suggerimenti per diventare ancora più bravo.
Se sei un oratore alle prime armi, inizia a lavorare su almeno uno di questi suggerimenti.

Fonte: www.storyteller.net