• 18.04.2018
  • #note

Social media strategy: i 3 consigli che non hai mai letto su Internet 

Quando cerchiamo informazioni a proposito della corretta gestione dei social network e a proposito delle più efficaci strategie di social media marketing, tutti (o quasi) gli articoli che troviamo su internet elencano più o meno gli stessi concetti, che possiamo riassumere così:

  • Elaborare una strategia social: una pianificazione ben studiata è sicuramente un ottimo punto di partenza. Cosa significa? Significa che per riuscire nell’impresa bisogna, innanzitutto, definire quali sono gli obiettivi da raggiungere e determinare il target di utenti ai quali ci vogliamo rivolgere. Successivamente diventa indispensabile scegliere i canali social più indicati per parlare al nostro pubblico e per raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati.
  • Definire un piano editoriale: dopo aver stabilito obiettivi e target, definito gli argomenti da pubblicare e i traguardi da raggiungere, il passo successivo consiste nell’ottimizzazione e nel potenziamento dei canali social. Come si fa? Bisogna creare un piano editoriale che consideri il tipo di contenuto da pubblicare; il titolo e il testo da inserire; la data e l’ora di pubblicazione e su quale social andrà condiviso. Un considerazione importante da tenere a mente quando si struttura un piano editoriale è che uno stesso contenuto può essere diffuso su diversi social network, ma bisogna ricordare che lo stesso contenuto non può essere comunicato allo stesso modo sui vari social, perché ogni social ha il suo target e il suo obiettivo specifico.
  • Creare contenuti creativi e professionali: Il terzo step, che precede il monitoraggio dei risultati, riguarda la produzione e pubblicazione di contenuti creativi, senza dimenticare la professionalità. Bisogna fare molta attenzione alla grafica, che sia unica, riconoscibile e che identifichi l’azienda. Questo significa anche scegliere una palette cromatica, un kit di caratteri tipografici e, più in grande, un logo e un determinato stile comunicativo che deve essere sempre coerente e costante. 

Tutti questi concetti sono sicuramente veri e funzionali, ma secondo il nostro punto di vista e la nostra esperienza non sono del tutto sufficienti. Negli ultimi tempi numerose aziende ci hanno chiesto una consulenza mirata sulla gestione dei social network, ad esempio Facebook o Instagram per le imprese che si occupano di e-commerce o, ad esempio, Twitter per le aziende che si occupano di comunicazione. Seguire le strategie social delle aziende clienti ci ha insegnato alcuni trucchetti, che secondo noi sono fondamentali per garantire un servizio efficiente, personalizzato e prezioso. Forse abbiamo scoperto l’acqua calda, ma ti sfido a trovare un articolo che diffonda le stesse conoscenze!


Quali sono i tre consigli che le agenzie di comunicazione non diffondono quando spiegano come si struttura una strategia di gestione dei social?

  • Conosci a fondo l’impresa: la prima considerazione da tenere ben presente quando si affronta la gestione della comunicazione social per le aziende è conoscere a fondo l’impresa. Prima di preventivi e strategie è bene organizzare uno o più incontri conoscitivi, per creare una collaborazione e un confronto attivo con i dipendenti e con l’imprenditore e per conoscere e approfondire i valori aziendali, la mission e gli obiettivi da raggiungere. Sembrerà banale, ma organizzare incontri di questo tipo serve a entrare in contatto con la filosofia dell’azienda. Come è possibile strutturare una strategia di comunicazione efficace senza conoscere quali sono gli aspetti importanti che rispecchiano a pieno l’azienda cliente?
  • Coinvolgi il personale: questo secondo consiglio si lega direttamente al primo. Noi di Tonidigrigio, oltre all’affiancamento professionale, grafico e strategico per la gestione dei social network, riteniamo che sia molto importante coinvolgere le persone che lavorano all’interno dell’azienda cliente. Abbiamo scoperto che coinvolgendo il personale e l’imprenditore la comunicazione risulta autentica, genuina, naturale e spontanea. Pensaci bene: la comunicazione non può mai essere standard, perché anche se ci troviamo a curare la comunicazione di più aziende dello stesso settore, ogni azienda è un universo a sé stante con le sue peculiarità, i suoi obiettivi e soprattutto con i suoi abitanti, che conferiscono una voce particolare e unica alla realtà in cui operano.
  • Non ti dimenticare delle risorse da investire: altro aspetto fondamentale, che molto spesso non viene considerato nei post che si trovano su Internet, riguarda le risorse economiche che l’azienda cliente è disposta a investire sulla comunicazione social. Ad esempio, se parliamo di Instagram è importante produrre immagini di qualità, scattate e settate grazie a strumenti professionali. La cura nei dettagli, la qualità e la professionalità sono tre variabili che concorrono alla creazione di un profilo social interessante, mentre l’improvvisazione potrebbe essere controproducente per l’azienda. Quindi se l’azienda non dispone di questi strumenti è importante accompagnarla e farle capire l’importanza di investire su strumenti opportuni per costruire un profilo Instagram performante, che si distingua dagli altri.

Ammettilo, non ti era ancora capitato di leggere questi consigli su Internet...o forse non è così! Arrivato a questo punto puoi smentirci oppure puoi rivelare a tutti queste grandi verità:

  • Se avevi già letto questi tre consigli su Internet, scrivici a info@tonidigrigio.it! Ci piace tanto parlare di strategie social ;)
  • Se non avevi mai letto consigli di questo genere, condividi questa nota e diffondi le nostre esperienza, siamo sicuri che saranno utili ai più curiosi.