• 27.12.2017
  • #note

4 Consigli per un headshot perfetto

Nella nota precedente abbiamo approfondito quanto sia importante scegliere la giusta immagine da inserire sul proprio cv e sul proprio profilo LinkedIn. Abbiamo già detto che, molto spesso, avere un headshot è una buona idea, infatti, nel 2018 è diventato un must have per tutti, al pari di una camicia bianca, un cappotto lungo o un tubino nero nel proprio armadio.

A volte, un headshot riuscito può fare la differenza nel mondo del business, perché potrebbe aprire grandi opportunità. Quindi abbiamo deciso di darti quattro consigli per un headshot perfetto.


01. Attrezzatura

Quando decidi di fotografare un headshot, evita di utilizzare il grandangolo. Perché se così fosse l’oggetto della foto non sembrerà realistico: tutte le imperfezioni saranno amplificate e il risultato sarà molto simile a una caricatura. Quello che ti serve è una lente che abbia una grande apertura e non serve necessariamente una macchina fotografica professionale, ormai tutti gli smartphone hanno tali aperture.


02. Background

La scelta del background è importante. Cerca di evitare uno spazio completamente vuoto, che ricorda le foto del passaporto, e scegli uno sfondo con elementi di design ben visibili, ma non dimenticare che il tuo viso dovrà essere in primo piano. Un background a tinta unita va sempre bene, se invece il soggetto di trova in mezzo a una folla, cerca di farlo emergere sfocando il background. In ogni caso, ricorda che il background contestualizza l’immagine, quindi cerca di evitare una composizione troppo affollata.


03. Espressione facciale

L’espressione del viso è importante, perché trasmette una sensazione a chi osserva la foto. Le persone possono sorridere (senza mostrare i denti) oppure mantenere un’espressione più seria, ma non troppo! La cosa più importante è che il soggetto rivolga lo sguardo verso la macchina fotografica e che  l’obiettivo sia posizionato leggermente più in alto rispetto al soggetto, per evitare ombreggiature e quel brutto effetto doppio-mento. Il fotografo scattare la foto seguendo la direzione verso la quale il soggetto rivolge lo sguardo.


04. Composizione

Per evitare un look da passaporto, evita che il corpo della persona fotografata sia posizionato in modo simmetrico di fronte all’obiettivo. Chiedi al soggetto di evitare l’allineamento delle spalle, scegliendo una posizione più dinamica, in piedi o seduto non importa, ciò che conta è che non sia rigido e impostato.

Puoi aiutarti utilizzando una cornice simmetrica alle sue spalle. Se c’è una porta o una finestra, ad esempio, posiziona il soggetto perfettamente al centro; se c’è un corridoio, fai spostare la persona al centro del corridoio.

Il punto da cui scatti la foto è importante, perché se decidi di fotografare la persona da un angolo più basso, il soggetto apparirà più alto, più forte e più potente, se invece decidi di scattare da un angolo più in alto l’effetto sarà opposto.

Un’altra opzione è posizionare il soggetto quasi di profilo, in questo caso ricordati che alla parte della composizione fotografica verso la quale è rivolto lo sguardo del soggetto dovrà essere riservato uno spazio maggiore rispetto alla parte opposta.

L’abbigliamento del soggetto non è un particolare trascurabile, anche se nella foto si vedrà parzialmente. Infine, controlla sempre il risultato finale del tuo lavoro, ma ricordati di testare un’immagine molto piccola, perché sarà quello il formato che apparirà al pubblico.

Fai molte prove e scatta molte foto, seguendo i nostri consigli scattare un headshot perfetto sarà più semplice del previsto.

Fonte: www.entrepreneur.com