• 15.03.2017
  • #note

Website design - 10 errori da evitare

Costruire un sito web può essere facile, ma la vera sfida sta nel rendere quel sito utilizzabile e accessibile. Le persone spesso confondono, o dimenticano, il ruolo e la funzione di un sito web. Spesso ci si dimentica che il sito web è il proprio volto nell’universo digitale. In realtà, il sito web non dovrebbe essere l'unico modo che le persone hanno per trovare la tua azienda, ma è sicuramente il modo più semplice che hanno i clienti, ammiratori o donatori per interagire con te.
Ogni sito web ha un obiettivo, sia che si tratti di ottenere più vendite, download, abbonati sia che si tratti di reperire un maggior numero di sostenitori, la sua funzione è quella di convertire un visitatore in un abbonato, appassionato o in un cliente. Ottimizzare il tasso di conversione di un sito web può aumentare in modo significativo ritorno sugli investimenti fatti e sui vostri sforzi di marketing.

Vediamo molto spesso scarsa attenzione nei dettagli. Anche i siti visivamente molto attraenti, ma privi di un’architettura chiara dei contenuti, risultano difficili da navigare.
Evitare alcuni semplici errori può essere d’aiuto. Come sempre è consigliabile rivolgersi ad un’agenzia di comunicazione, specializzata in questo tipo di servizi, ma se ti stai chiedendo quali sono gli errori da evitare, sei nel posto giusto! Perché oggi abbiamo deciso di condividere i 10 errori più comuni e più semplici da evitare.


Mancanza della casella di ricerca

Internet è un archivio di informazioni. Che si tratti di un sito web aziendale o di un blog, le persone hanno bisogno di una casella di ricerca per reperire le informazioni di cui hanno bisogno.
Qualora il sito contenga molti contenuti può essere utile inserire una casella di ricerca. Se poi la tua  casella di ricerca sarà ben visibile, i visitatori potranno fare numerose ricerche sul vostro sito in modo semplice ed efficiente.


Una homepage disordinata e caotica

L’Homepage è la prima cosa da perfezionare. Se vuoi che i visitatori continuino a navigare sul sito, puoi cogliere l'occasione e fare un’ottima prima impressione grazie ad una homepage impeccabile. Spesso i progettisti fanno dell’homepage il loro parco giochi personale, caricando tonnellate di cose superflue e facendo scappare i visitatori dal tuo sito in meno di due secondi. Less is More è davvero la scelta più intelligente nella progettazione di un sito. Non usare troppi font, testo e immagini: cerca di non rendere l’homepage troppo caotica.


Una navigazione complicata

Link difficili da trovare e pulsanti poco visibili o collocati in una posizione scomoda, possono rendere la navigazione estremamente frustrante per i visitatori. Organizzare la navigazione del tuo sito richiede logica, intuizione e molto buon senso. Crea una barra di navigazione intuitiva e semplice per permettere ai tuoi visitatori di riuscire a trovare tutto ciò di cui hanno bisogno facilmente. Ancora più importante, non rendere la navigazione troppo appariscente aggiungendo immagini e suoni. 
Un sito web professionale richiede maggiore chiarezza.


Contenuti insipidi

L’errore peggiore è includere contenuti non pertinenti, questo errore può far cadere il vostro sito nelle ultime posizioni delle classifiche dei motori di ricerca. 
Il contenuto deve essere up-to-date e coerente, che non significa solo aggiungere nuovi contenuti, ma correggere anche gli errori precedenti. Inoltre, create uno spazio bianco sufficiente tra le immagini e il testo utilizzando margini adeguati.


Interfaccia incoerente

Essere  troppo creativi potrebbe avere effetti negativi sul vostro sito. Alcuni progettisti creano design differenti per ogni singola pagina all'interno di uno stesso sito web. Questo atteggiamento è assolutamente confusionario e fastidioso. Non importa quanto eccezionale sia il sito, se l'aspetto generale è incoerente gli utenti non riusciranno ad interagire correttamente. A questo punto è meglio utilizzare un template standard per ogni pagina con dei link collegati alla sezione principale del sito. Anche le parole chiave usate ed il design complessivo dovrebbero essere esteticamente semplici e coerenti, per non rischiare che gli utenti si confondano.


No call-to-action

Non vuoi che le persone si registrino alla tua newsletter? La maggior parte dei web designer si dimentica di inserire le call-to-action (invito all’azione) quando si tratta di progettare il loro sito web. Utilizzare una call-to-action rende chiaro l’obiettivo del sito web e l’obiettivo dovrebbe essere quello di ottenere visitatori attivi.


Caricamento super lento

Un buon tasso di conversione è strettamente collegato alla qualità dell’esperienza che farai vivere ai tuoi utenti.
Il tempo di caricamento è uno di quei fattori cruciali che possono portare ad abbandonare il sito anche prima di riuscire ad accedervi. Nell’Era del sovraccaricamento di informazioni e contenuti è assolutamente necessario ridurre i tempo di caricamento dei siti internet, perché gli utenti sono sempre più impazienti.
Se la tua pagina richiede più di 3 secondi per caricarsi 4 visitatori su 10 la abbandoneranno.

“Dopo 3 secondi il 40% degli utenti abbandonerà il sito” – Lara Hogan, Engineering Manager a Etsy

Ottimizzare il sito web per tutti i dispositivi è indispensabile per aumentare il tasso di conversione. Investi in un buon servizio di hosting che sia in grado di caricare le informazioni in modo rapido. Lara Hogan, Engineering Manager di Etsy, ha dato dei consigli preziosi durante il suo keynote Speaker Deck, tra cui:

  • Ottimizzare le immagini e ridurre al minimo la grafica, entrambi questi elementi dilatano le tempistiche di caricamento. Le immagini che hai caricato influenzano troppo il tempo di caricamento?
  • Ridurre il numero dei caratteri dei testi. Quale tipo di carattere pesa di più? Hai davvero bisogno di tutte quelle parole?
  • Avete veramente bisogno di un carosello di immagini?

Mancanza di prove

Le persone comprano da persone o organizzazioni di cui si fidano e che conoscono da tempo (personalmente, per sentito dire o online). All’inizio è incredibilmente difficile essere percepito come affidabile e ottenere clienti senza avere grandi nomi alle spalle, quando si è conosciuti è importante non dimenticare i nuovi potenziali clienti.

“Ci vogliono 20 anni per costruire una reputazione e 5 minuti per rovinarla.” – Warren Buffett

Come esseri umani, siamo costantemente alla ricerca di approvazione o di rassicurazione prima di prendere una decisione o investire la nostra fiducia in qualcosa. Assicurati di fornire le prove di cui hanno bisogno i clienti. Si possono utilizzare le seguenti feature:

  • Testimonianze dei clienti
  • Citazioni
  • Casi studio
  • Social media
  • Press

Noi stessi, pubblicando questo articolo, stiamo sostenendo le nostre opinioni collegandoci con altri articoli, citando i risultati ottenuti da altre ricerche e utilizzando citazioni di personaggi famosi come Warren Buffet.


Non ottimizzare la versione mobile

The Telegraph sostiene che dal Novembre 2016 il numero di utenti che accedono ai contenuti online attraverso i loro dispositivi mobili ha superato il numero degli utenti che utilizzano un computer, confermando la tendenza avviata nel 2014.
Ottimizzazione il proprio sito con la versione mobile non è più uno slogan o una tendenza, ma un modo di vivere.
Per questo i siti che sono Mobile-friendly per Google molto più appetibili.

Infatti, dall’aprile 2015 Google ha attuato un aggiornamento mobile-friendly, il quale favorisce i siti web mobile-friendly aumentandone il ranking nei risultati di ricerca mobile. I vecchi standard di progettazione sono insufficienti per rispondere alle esigenze degli utenti. Ignorare l’importanza di avere un sito che sia impeccabile anche nella versione mobile è non è una scelta saggia.
Il comportamento umano è cambiato in modo significativo da quando i dispositivi mobili sono entrati nelle nostre vite. Le persone usano i loro smartphone o tablet nei loro letti, mentre sono in movimento e anche in bagno. L’approccio è mobile e solo in un secondo momento si accede tramite desktop.

Se non si dispone di budget o di sufficiente tempo per ripensare a tutta la strategia per il mobile, assicuratevi almeno di mettere da parte risorse per ottimizzare la versione mobile il più presto possibile, questa accortezza eviterà di danneggiare il traffico sul vostro sito.
Google ha uno strumento per testare quando il tuo sito sia user-friendly: si chiama Google User Friendly Test Tool che analizza il tuo URL e segnala se hai una pagina ottimizzata e user friendly. 


Le prove A/B

Non si può semplicemente presumere qualcosa, non puoi dare per scontato che il sito che hai progettato sarà gradevole per tutte le persone. Bisogna essere molto critici e analizzare bene ogni decisione. È necessario testare continuamente gli elementi del sito web (pulsanti, colori, formato) per essere sicuri che tutto il tuo sito stia lavorando nella direzione del vostro obiettivo generale. Nota bene: bisogna testare un elemento per volta e verificare l’andamento di quell’elemento nel tempo. Eseguite regolari test A / B.

Conducendo regolari test A / B vi sbarazzate delle ipotesi e riuscirete a ottimizzare il vostro sito per l'utente. 
"L'errore più grande è quello di fare ipotesi senza dati alla mano, ma anche basare una decisione sulle convinzioni personali oppure considerando solo alcuni aspetti senza considerare la totalità. - Al Mackin di Formisimo.

Source: www.templatemonster.com - www.business.com - www.1stwebdesigner.com - www.thetelegraph.co