FOLIO

Fare FLIM con la carta!

Fare FLIM con la carta!

Venerdì 21 maggio 2022 siamo stati ospiti della Regione Marche durante il Salone Internazionale del Libro di Torino. In questa importante occasione abbiamo presentato il nostro progetto editoriale FLIM Flipbook Marche, curato da Sabrina Maggiori e illustrato da Valerio Giacone, Gli Scarabocchi di Maicol&Mirco, Beatrice Pucci, Roberto Catani, Maria Steinmetz e Chintis Lundgren.

Il progetto nasce dall’occasione di un bando messo a disposizione da parte della Regione Marche che è stato di grande ispirazione perché chiedeva di promuovere la nostra regione attraverso un pensiero turistico e anche manifatturiero. Questo oggetto, il flipbook, è stato pensato a partire da una tradizione molto forte legata all’artigianato: la carta. A questo supporto, legato alla tradizione del nostro territorio, si è affiancata l’idea di raccontare le Marche in modo internazionale e visto che la Regione stessa ha indicato i 6 cluster come porte di accesso al nostro territorio, l’idea è stata quella di rappresentare ognuno dei 6 cluster grazie alla collaborazione con artisti e autori che, attraverso la propria poetica e facendo leva sul supporto cartaceo del flipbook, hanno raccontato una storia.


Si è quindi aperta una call nazionale ed è stata costituita una commissione che ha valutato le proposte di numerosi artisti marchigiani, nazionali e internazionali. Il risultato corrisponde ai 6 FLIM prodotti dall’artista vincitore della call Valerio Giacone e dagli artisti Gli Scarabocchi di Maicol&Mirco, Beatrice Pucci, Roberto Catani, Maria Steinmetz e Chintis Lundgren. Ognuno di loro ha attraversato la nostra Regione, si è immerso nelle tradizioni, nella cultura, nella flora e nella fauna dei nostri luoghi e ha rappresentato dei simboli, che poi sono entrati a far parte delle narrazioni.


Il flipbook, infatti, ha la grande caratteristica di riprodurre il movimento introdotto nel pre-cinema. Attraverso l’azione che permette di sfogliare velocemente il FLIM con la sola pressione delle dita è possibile riprodurre un breve cortometraggio e vivere un’esperienza ludica e divertente, pensata sia per gli adulti sia per i bambini. Il linguaggio adottato è quello dell’illustrazione e visto che non ci sono parole siamo di fronte a un’esperienza internazionale, praticamente universale. 

Dalla manifattura alla natura, alla storia e agli elementi culturali, con FLIM abbiamo provato a raccontare la nostra Regione attraverso questi souvenir d’artista, da oggi a disposizione e acquistabili dal sito web dedicato: flipbook.it

PROGETTI CORRELATI

link to project

CANTIERE DELLE MARCHE

2018 - CDM BOOK DESIGN

link to project

Bando FESR Regione Marche

2020 - FLIM - Flipbook Marche

link to project

AUTOPRODUZIONE

2018 - Rarefazioni Book Design

link to project

CANTIERE DELLE MARCHE

2021 - Monografia

link to project

SURFACES BOOK

2019 - Cantiere delle Marche Surfaces Book Design

link to contatti
Vuoi saperne di più?

Scrivici cosa ne pensi, ci piace scambiare opinioni!